Articoli

All’Università Salesiana di Roma convengo: “Sport e Terzo Settore. Opportunità e prospettive tra le due riforme”

Pubblichiamo un comunicato stampa dell’Università pontificia salesiana di Roma.

***

Sabato 28 gennaio (dalle 9:30 alle 13:00), l’Università Pontificia Salesiana di Roma promuove una mattinata dedicata alle novità delle due riforme attualmente in corso per gli enti sportivi. Il 2023 è un anno denso di cambiamenti per il mondo del non profit, specie per quello sportivo: da un lato la riforma del Terzo settore, con il popolamento e definitivo assestamento del Registro unico  nazionale e il nuovo impianto fiscale. Dall’altro, l’approvazione della riforma dello Sport che riorganizza e revisiona la disciplina degli enti sportivi professionistici e dilettantistici, oltreché in tema di lavoro sportivo. È proprio quest’ultima Riforma il focus principale dell’evento, nel quale ci sarà l’opportunità di approfondire il tema grazie al parterre di ospiti e relatori.

Il convegno, moderato dalla giornalista e conduttrice Rai Simona Rolandi, si svolge in presenza nell’Aula Paolo VI dell’Università (Roma, Piazza dell’Ateneo Salesiano 1).
Intervengono:
 Andrea Bozzolo, Rettore Magnifico Università Pontificia Salesiana
 Giovanni Malagò, Presidente CONI
 Luca Pancalli, Presidente Comitato Italiano Paralimpico (CIP)
 Daniele Leodori, Presidente in pectore Regione Lazio
 Stefano Zamagni, Docente di Economia Politica Università di Bologna
 Gabriele Sepio, Avvocato, Segretario Generale Fondazione Terzjus

Significativa la partecipazione di esperti e professionisti del mondo dello sport:
 Andrea Mancino, Coordinatore della Commissione fiscale CONI
 Patrizia Claps, Direttrice centrale PF LA ENC Agenzia delle Entrate
 Olga Pirone, Magistrato e Consigliere della Corte di Appello Roma
 Francesco Pastorella, Sustainability & Community Relations Department Director AS Roma
 Gabriella Bascelli, Presidente Fondazione Lazio
 Giacomo Sintini, ex pallavolista e Presidente dell’Associazione Giacomo Sintini
 Cristina Chiuso, Vicepresidente Confsport Italia ed ex nuotatrice Nazionale italiana femminile
 Ciro Bisogno, Presidente Polisportive giovanili salesiane APS

Il convegno è in continuità con quello promosso dall’Università Salesiana lo scorso 26 febbraio (“La riforma del Terzo Settore. Prospettive per lo sviluppo dell’economia sociale”), che ha  riscontrato una grandissima partecipazione e interesse.

La nostra Università – che persegue già nella propria mission le tematiche legate al non profit, Terzo Settore e Sport – desidera ampliare e rinnovare i propri orizzonti, approfondendo da un lato gli aspetti della riforma nei vari ambiti di applicazione, dall’altro diventare un punto di riferimento per la formazione e l’aggiornamento di tutti quei professionisti che operano nel mondo del non profit.

UPS, corso di teologia spirituale su San Francesco di Sales

“Tutto per amore, niente per forza” – Storia e spiritualità di San Francesco di Sales (TB1420) – Corso di teologia spirituale

Sono ormai passati 400 anni dalla morte di San Francesco di Sales. Egli viene descritto da Pio IX come uno di quei santi inviati da Dio per illuminare la Chiesa nei momenti difficili. Egli era, secondo Papa San Giovanni Paolo II, il “dottore dell’amore divino, e non aveva pace finché i fedeli non accoglievano l’amore di Dio, per viverlo in pienezza, volgendo il loro cuore a Dio e unendosi a Lui”.

La sua tesi principale è che ognuno, a modo suo, nel luogo in cui vive e lavora, può essere felice e diventare santo. La santità per il santo savoiardo non era riservata solo ai monaci, religiosi o sacerdoti. Al contrario, la strada della santità era aperta a tutti. A quattro secoli della sua morte, fino ad oggi, è questo un tema ancora molto attuale.

In occasione del quarto centenario della morte di San Francesco di Sales, l’Istituto di Teologia Spirituale dell’Università Pontificia Salesiana organizza un corso sulla Storia e Spiritualità di San Francesco di Sales.

Il corso è composto da tre parti principali:

  • Parte storica: San Francesco di Sales viene collocato nel suo tempo, l’ambiente storico, sociale ed economico per approfondire e conoscere la sua vita, dalla nascita, alla formazione scolastica a Parigi, i momenti di crisi spirituale, lo studio universitario a Padova, la missione nella Chablese e la vita vescovile fino alla morte avvenuta improvvisamente a Lyon.
  • Parte letteraria: introduce agli scritti di Francesco. Una selezione di lettere, opuscoli, brani di sermoni vengono letti e analizzati. Sono discusse ampie parti dell’Introduzione alla vita devota, conferenze alle Visitandine e capitoli del Trattato dell’Amore di Dio.
  • Parte tematica: attraverso la scelta di alcuni temi, si cerca di approfondire la conoscenza dell’eredità di San Francesco ed esplorarne le idee principali. Per esempio, è illustrato il suo insegnamento riguardo alla direzione spirituale, il significato dell’amicizia, come comportarsi nei momenti di tristezza. Questa analisi è condotta confrontando le idee di Francesco di Sales con il pensiero di altri autori, antichi e contemporanei.

Il corso è aperto a tutti coloro che, in occasione del quarto centenario della morte di San Francesco di Sales, desiderano conoscere meglio la vita e i suoi scritti. Ogni martedì pomeriggio dal 22 febbraio al 17 maggio, dalle 15.00 alle 17.25

Il docente è il professore Wim Collin, salesiano fiammingo. Attualmente è professore aggiunto nell’Istituto di Teologia Spirituale della Facoltà di Teologia presso l’Università Pontificia Salesiana a Roma. Tiene corsi sulla spiritualità di San Giovanni Bosco, la storia della congregazione salesiana, la storia dell’Ottocento Torinese, la metodologia del lavoro scientifico.

La partecipazione è gratuita. Chiediamo gentilmente di iscriversi tramite email a francescodisales2022@unisal.it
Gli incontri saranno in presenza, all’indirizzo email sarà possibile richiedere la registrazione.

Il corso è una occasione eccellente per approfondire la conoscenza della spiritualità e la teologia di San Francesco di Sales in quest’anno giubilare.

“La grazia che desidero per voi, è mantenervi uniti a questo santo Salvatore che viene per raccoglierci tutti intorno a lui e tenerci sempre sotto il vessillo della sua santissima protezione, come il pastore che si prende cura delle sue pecore e del suo gregge o come la regina delle api, tanto attenta nei loro confronti che si dice non esca mai dall’alveare senza essere circondata da tutto il suo piccolo popolo.”
(Sermon I, Œuvres: Tome IX, Sermons: Vol III, 14.)

L’UPS avvia un nuovo Master in Psicologia Scolastica

Dal prossimo anno accademico presso l’Università Pontificia Salesiana (UPS), a Roma, inizierà il nuovo corso universitario di II° livello in Psicologia Scolastica. L’intento del corso è quello di consentire ai partecipanti di acquisire conoscenze utili per potersi muovere adeguatamente nei contesti scolastici, promuovendo accesso alla salute psicologica e padroneggiando strumenti e modalità di interazione efficaci all’interno del contesto scolastico. Di seguito la notizia pubblicata su “Info ANS“.

***

Corso di diploma universitario di II° livello in Psicologia Scolastica

(ANS – Roma) – Dal prossimo anno accademico presso l’Università Pontificia Salesiana (UPS), a Roma, verrà avviato un nuovo corso di diploma universitario di II livello in Psicologia Scolastica. Tale master avrà una prospettiva teorico-pratica di carattere preventivo e promozionale, rispondente alla necessità di approfondimento e aggiornamento professionale per poter lavorare nel e con il contesto scolastico; agli iscritti verranno forniti strumenti teorici, metodologici e pratici per intervenire in un ambito organizzativo ed istituzionale complesso come la scuola.

L’intento del corso, che prevede nove moduli formativi e quattro laboratori, per un totale di 60 crediti formativi, è quello di consentire ai partecipanti di acquisire conoscenze e competenze utili per potersi muovere adeguatamente nei contesti scolastici, promuovendo accesso alla salute psicologica e padroneggiando strumenti e modalità di interazione efficaci all’interno del contesto scolastico.

I contenuti del master riguarderanno le conoscenze teoriche riguardanti il lavoro dello psicologo nella scuola e competenze pratiche nel saper individuare e affrontare le problematiche presenti nel contesto scolastico. Per questo nei singoli moduli si terrà conto degli attuali orientamenti in campo di psicologia scolastica. Ma non solo: l’insegnamento prevedrà la possibilità di formulare dei progetti psico-educativi che favoriscano l’integrazione delle conoscenze teorico-pratiche in un quadro più ampio e prospettico che comprenda sia l’aspetto preventivo che quello dell’intervento e della crescita della persona, tenendo conto degli ambiti richiesti dagli studenti stessi. In altri termini si presterà particolare attenzione affinché la preparazione tecnico-operativa sia congruente con gli obiettivi di tipo motivazionale e intenzionale della crescita permanente che caratterizza l’intervento psicologico.

Le lezioni, che avranno luogo in presenza, avranno luogo il venerdì pomeriggio e al sabato da ottobre 2021 a maggio 2022, in maniera tale da favorire la partecipazione di chi lavora.

La domanda di ammissione, scaricabile online su www.psicologia.unisal, dovrà essere presentata entro il 30 settembre 2021 e rinviata tramite mail a psicologia@unisal.it

Vai al sito UPS
Info ANS