Articoli

Dicastero Pastorale Giovanile: MGS prega per il Myanmar

Si riporta di seguito la comunicazione del Dicastero per la Pastorale Giovanile in merito alla proposta di preghiera comune dell’11 aprile 2021 per la situazione del Myanmar.

ROMA, 3 APRILE, 2021
OBIETTIVO: MGS PREGA PER IL MYANMAR

Cari giovani, delegati per la pastorale giovanile e coordinatori ispettoriale di MGS,

Auguri di una Pasqua piena di speranza a tutti voi da tutti noi!

Come membro del Dicastero per la Pastorale Giovanile, responsabile del MGS, dopo aver parlato con Padre Miguel Garcia, consigliere per la Pastorale Giovanile e altri coordinatori regionali, vorrei proporre un momento speciale di preghiera per il Myanmar. La situazione sta diventando sempre più difficile e violenta. Proteste e uccisioni continuano giorno dopo giorno, fino a questo preciso momento. I giovani ne sono vittime.

Per esprimere la nostra preoccupazione e solidarietà, invitiamo tutti i giovani del Movimento Giovanile Salesiano di tutte le REGIONI, a riunirsi per una preghiera comune l’11 aprile 2021 alle ore 15.00 (di Myanmar). La durata della preghiera e le modalità sono a discrezione di ogni coordinatore. Ma la preghiera composta da un cittadino del Myanmar (Vedi il pdf) sai comunque recitata, accompagnandola con candele accese.

Vi preghiamo di rendere virale il momento della preghiera attraverso i vostri social media. Seguiremo l’hashtag – #SYMPRAYSFORMYANMAR Un sincero grazie per la vostra partecipazione.

Sempre nei giovani

DON MIGUEL ÁNGEL GARCÍA MORCUENDE
CONSIGLIERE GENERALE

DON PATRICK ANTHONYRAJ
MOVIMENTO GIOVANILE SALESIANO

Il saluto del Presidente Sassoli all’incontro “Next Generation Edu”

In occasione dell’incontro online organizzato da Don Bosco InternationalNext Generation Edu. L’EDUCAZIONE PER IL FUTURO DELL’EUROPA” svoltosi venerdì scorso, 29 gennaio 2021,  ha preso parte ai saluti iniziali David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo.

Stiamo vivendo un tempo di grandi sfide. La pandemia ha sconvolto le nostre vite. In questo momento è necessario fissare bene gli obiettivi, lavorare insieme con grande senso di responsabilità. Lo abbiamo detto più volte: l’Europa che uscirà da questa emergenza non potrà più essere la stessa ma dovrà dar prova di coraggio, guardare al futuro, alle prossime generazioni con rinnovato ottimismo e molta fiducia. Per questa ragione credo fortemente che l’educazione e la formazione siano due elementi essenziali per favori la comprensione reciproca, per accrescere nuove competenze, la capacità di interpretare la rapidità delle trasformazioni delle nostre società. Ma come ci insegna San Giovanni Bosco “educare” è anche “cosa di cuore”.

(David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo)

Di seguito il video: