Sport e tempo libero, dalla prova nuove scelte di speranza

Pubblichiamo la lettera del direttore dell’Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della CEI per questo tempo di emergenza sanitaria.

***

di Gionatan De Marco, direttore UNTS della CEI

Carissimi amici e amiche,

vi scrivo per condividere con voi le ansie e le speranze che, in questo periodo, albergano tra di noi e ci stanno spingendo a fare scelte inedite che toccano il nostro modo di stare insieme e di vivere la fede. Piazze che si svuotano, porte che si chiudono, dietrofront su tanti fronti, economia col fiatone.

Cosa ci chiede questo tempo? Non certo di atterrare le nostre speranze. E neppure di fare di ogni porta una frontiera. Penso, invece, che questo tempo ci chieda di trovare strade possibili su cui realizzare i nostri programmi e modi creativi di portare gli uni i pesi degli altri, nella logica della convivialità e del dono.

L’Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport, anzitutto, fa correre il suo pensiero alla grande rete dei Santuari italiani per far giungere a tutti i Rettori la profonda gratitudine per farsi in questo momento particolare come sentinelle, che sulla soglia della porta del proprio Santuario attendono che la notte passi presto e che le prime luci dell’alba risveglino i nostri canti di gioia. Soprattutto in questo momento in cui anche tra le loro mura non si sentiranno più le voci delle assemblee liturgiche, non si fermi il riverbero dell’invocazione di ogni uomo e donna che crede, ama e spera.

È stato chiesto, pertanto, ai nostri Santuari di usare tutti i mezzi di comunicazione di cui dispongono per far giungere ad ogni uomo e donna che di solito abita la loro “casa” il messaggio che la Comunità cristiana c’è! E se le porte dei nostri Santuari possono sembrare semichiuse, in realtà dentro – oggi più che mai – si sta allestendo un grande laboratorio orante di speranza!

L’Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della CEI, poi, intende esprimere vicinanza e gratitudine alle realtà ecclesiali che educano attraverso lo sport. Una vicinanza carica di gratitudine per il lavoro che le associazioni e le società sportive svolgono ogni giorno sui campi dei nostri Oratori, in particolare nei confronti dei più giovani e dei più piccoli. L’assenza delle voci e del chiasso dei ragazzi ci aiuta a prendere ancor più consapevolezza di come queste attività animano il tessuto sociale di molti paesi e città di provincia, diventando una proposta di riferimento per molte famiglie e per molti tifosi e spettatori. E quando mancano… si sente la mancanza!

E questo ci aiuti a prendere piena consapevolezza della responsabilità sociale di questa particolare attività che come Comunità ecclesiale vogliamo valorizzare, giocando un ruolo da protagonisti nella costruzione di una società migliore, ispirata ad una ecologia integrale. Un vero approccio ecologico diventa sempre più un approccio sociale (LS, 49) e culturale, e lo sport non può essere indifferente a questa sfida.  Serve oggi rilanciare una ecologia integrale attraverso lo sport, dentro lo sport e con lo sport. Appena riprenderanno le attività, il progetto formativo Sport4Joy potrà aiutarci ad avviare con i ragazzi, con gli allenatori e con le famiglie una riflessione su cosa ci è mancato: il campo o il gioco, il pallone o l’amico con cui giocare?

Inoltre, l’Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della CEI non rimane indifferente davanti alla difficoltà che il mondo del turismo sta passando e passerà nel prossimo periodo. Perciò chiede a tutti gli incaricati diocesani di diffondere nella Parrocchie l’appello #sceglilitalia, perché la prossima estate 2020 la meta della vacanza sia in nostro Bel Paese. Una scelta di autosostegno, di partecipazione attiva alla ripresa economica dell’Italia.

Chiedo anche a tutti i tour operator e alle opere pellegrinaggi delle Diocesi di promuovere una campagna dal titolo #sceglilItalia con proposte concrete per passare le vacanze durante la seconda metà del 2020 nel nostro Paese, magari valorizzando le cooperative, gesti concreti delle varie diocesi, che lavorano nella valorizzazione del patrimonio culturale ecclesiale e la fitta rete delle nostre case per ferie, ostelli, case vacanze. Perché nessuno si senta abbandonato, ma tutti sentano un pezzo del peso di questo tempo difficile, sollevarsi da sopra le spalle.

Infine, l’Ufficio nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport sta per pubblicare nei prossimi giorni un piccolo kit di ri-educazione al tempo libero, attraverso 5 simpatici esercizi. Vi chiedo la cortesia di divulgarli il più possibile e, perché no, di farci giungere eventuali sussidi e attività che – con la vostra creatività – state mettendo in campo per aiutare le vostre Chiese e le vostre realtà associative in questo momento di particolare prova.

TGS Corsi estivi di lingua inglese: agevolazioni entro il 29 febbraio 2020

Come sempre TGS Eurogroup mette a disposizione varie agevolazioni economiche in favore dei suoi studenti più affezionati, dagli 11 ai 19 anni, ed interessati a partecipare ai Corsi estivi di lingua inglese in Gran Bretagna TGS Eurogroup!

In particolare, per chi si fosse lasciato sfuggire lo sconto Early Booking (con scadenza il 31.12.2019), ricordiamo che ci sono altre opportunità per risparmiare sulla quota d’iscrizione, valide ancora fino al 29 febbraio 2020: è questa infatti l’ultima possibilità per usufruire di una riduzione delle quote e partecipare ad un corso estivo in Gran Bretagna con TGS Eurogroup. Dal 1° Marzo chi si iscriverà potrà farlo soltanto corrispondendo la quota completa.

Invitiamo quindi anche coloro che hanno solo prenotato un posto in uno dei gruppi in partenza, e che non hanno ancora ratificato formalmente l’iscrizione, a procedere quanto prima in modo da approfittare di questi ultimi giorni di disponibilità delle agevolazioni.

Ecco i dettagli delle agevolazioni che scadono nei prossimi giorni:

  • “Socio presenta socio”: Sconto di € 50,00 per gli studenti che presentano a TGS Eurogroup almeno un nuovo iscritto (entro il 29.02.2020)
  • “Sconto famiglia”: Sconto di € 200,00 per lo studente appartenente allo stesso nucleo familiare di uno studente già iscritto (entro il 29.02.2020)
  • “Convenzioni”: Sconto di € 50,00 per iscritti appartenenti a enti, scuole, istituti o associazioni convenzionate con TGS Eurogroup (entro il 29.02.2020)

Novità 2020! Quest’anno è stato introdotto anche il “Premio Don Dino Berti per le Scuole”: uno speciale sconto di € 50,00 per gli studenti delle scuole che sottoscrivono apposita convenzione con TGS Eurogroup. Per la scuola è previsto uno speciale buono per l’acquisto di materiale didattico o sportivo di valore variabile tra € 200 (duecento euro) e € 800 (ottocento euro), a seconda del numero di studenti iscritti ai nostri corsi estivi (minimo 4 studenti).
Attenzione: a differenza delle agevolazioni sopra citate, il “Premio Don Dino Berti per le Scuole” non si limita al 29 febbraio ma è disponibile per tutte le iscrizioni pervenute entro il 31.05.2020, data di chiusura delle iscrizioni per l’Estate TGS 2020.

Prima di procedere con l’iscrizione, vi ricordiamo che è bene prendere contatto con la Segreteria TGS per verificare la disponibilità dei posti.
Compilate oggi stesso il Modulo di primo contatto 
del corso di vostro interesse nella sezione del sito web per verificare la disponibilità di posti nel centro prescelto: la Segreteria TGS Eurogroup vi ricontatterà quanto prima per comunicarvi l’eventuale disponibilità e, se lo riterrete opportuno, per procedere con la vostra domanda d’iscrizione.

Per tutte le informazioni e il dettaglio delle modalità di iscrizione, vi invitiamo a consultare il sito web TGS Eurogroup. Si precisa che  le agevolazioni non sono cumulabili tra loro.

Prima di procedere con l’iscrizione, vi raccomandiamo di prendere contatto con la Segreteria TGS per verificare la disponibilità dei posti nel centro prescelto. A tal fine è sufficiente compilare oggi stesso il Modulo di primo contatto del corso di vostro interesse nella sezione “PARTECIPA” del sito web TGS Eurogroup: la Segreteria TGS Eurogroup vi ricontatterà quanto prima per comunicarvi l’eventuale disponibilità posti nel centro prescelto e, se lo riterrete opportuno, per procedere con la vostra domanda d’iscrizione.

La Segreteria TGS è a vostra completa disposizione per chiarire qualsiasi dubbio allo 041.5904717. In alternativa è possibile inviare una email a info@tgseurogroup.it

Progetto TGS18+, per il sesto anno il percorso di educazione alla cittadinanza europea

“Progetto TGS18+” è il percorso di educazione alla Cittadinanza Europea proposto per il sesto anno consecutivo da TGS Eurogroup. Il viaggio studio a Bruxelles, nell’edizione 2020, si è da poco concluso con il rientro in Italia dei 33 giovani partecipanti (21 del Triveneto, 12 dal Piemonte). Un programma ricco di impegni quello proposto da TGS Eurogroup dal 25 al 29 gennaio nella capitale europea.

Il giorno stesso dell’arrivo a Bruxelles, Sabato 25 Gennaio, era programmato un incontro con la comunità cattolica italiana, in occasione della Santa Messa celebrata da Don Claudio Visconti presso il Foyer Catholique Européen.

Il giorno seguente, Domenica 26 Gennaio, il gruppo è stato accolto nel Parlamentarium, il Centro Visitatori del Parlamento Europeo, dove attraverso un appassionante “Role Play Game” gli studenti si sono immedesimati nel ruolo di Membri del Parlamento Europeo per imparare a conoscere e a sperimentare il processo legislativo dell’Unione Europea.

Lunedì 27 Gennaio era organizzata la visita ufficiale al Parlamento Europeo, momento centrale del viaggio studio, comprendente una conferenza e dibattito introduttivo con un rappresentante della direzione visite e seminari del Parlamento e, a seguire, una emozionante visita dell’Emiciclo all’interno del Palazzo Paul Henri Spaak. A conclusione della giornata una visita alla Casa della Storia Europea, istituzione culturale nata per iniziativa del Parlamento Europeo per promuove una migliore comprensione della storia e dell’integrazione europee.

Il gruppo di studenti ha visitato nella mattinata di Martedì 28 Gennaio i Palazzi Justus Lipsius e Europa, sedi del Consiglio dell’Unione Europea, novità 2020 del Progetto TGS18+. La pausa pranzo al ristorante di Palazzo Berlaymont, sede della Commissione Europea, ha riservato al gruppo di studenti un inatteso quanto gradito incontro con Paolo Gentiloni, Commissario agli Affari Economici, che si è gentilmente prestato per un breve scambio di parole con gli studenti e una foto ricordo. La visita alla Commissione Europea è proseguita nel pomeriggio al vicino Palazzo Charlemagne.

La giornata di mercoledì 29 Gennaio, con il sostegno e il coordinamento di Don Bosco International, ha visto i partecipanti a colloquio con alcune organizzazioni della società civile impegnate a portare la voce dei cittadini, in particolare i giovani, all’attenzione delle istituzioni europee: oltre a Renato Cursi, segretario esecutivo dello stesso Don Bosco International, erano presenti anche Aubérie Samson, segretario generale di Don Bosco Youth-Net, la rete giovanile salesiana presente in tutta Europa e della quale fa parte la stessa associazione TGS, Giulia Bordin, project officer dello European Volunteer Centre (CEV), oltre a Markus Vennewald, in rappresentanza della Commissione delle conferenze episcopali dell’Unione Europea (COMECE) che ospitava l’incontro.

Tutti i ragazzi che hanno partecipato al Progetto TGS 18+ edizione 2020 sono tornati a casa entusiasti dell’esperienza, arricchiti e ispirati per ciò che anno vissuto e toccato con mano a Bruxelles. Esperienze come questa possono aiutare i nostri ragazzi a mettere in luce le proprie potenzialità e a crescere come giovani adulti, “buoni cristiani e onesti cittadini”, nel segno di don Bosco.

Prossimi appuntamenti con il Progetto TGS18+ ad Aprile, con un gruppo di studenti dell’Istituto Don Bosco di Verona in visita a Bruxelles, e a Novembre, con un doppio appuntamento aalla capitale europea per gli studenti del Collegio Salesiano Astori di Mogliano Veneto (Treviso) e per gli studenti dell’istituto Opere Sociali Don Bosco di Sesto San Giovanni (Milano), nell’ambito del programma “TGS for Schools” dedicato alle scuole.

Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria TGS Eurogroup ai seguenti recapiti:

TGS Eurogroup
Via Marconi 22
31021 – Mogliano Veneto TV
tel. 041.5904717 – fax 041.5906702
e-mail: info@tgseurogroup.it
sito web: www.tgseurogroup.it

FormarsixFormare – #lìdovesei: il weekend formativo CGS – TGS

Si è svolto a Roma dall’1 al 3 novembre il weekend formativo per animatori e dirigenti promosso dalle Associazioni salesiane CGS (Cinecircoli Giovanili Socioculturali) e TGS (Turismo Giovanile e Sociale), al quale hanno partecipato circa 40 persone. Per il secondo anno, le due Associazioni hanno proposto alcuni momenti in comune, con la riflessione sul tema pastorale dell’anno (Puoi essere santo #lìdovesei) a cura di don Roberto Dal Molin, presidente CNOS, e un laboratorio sulla progettazione e il team-building a  cura del dott. Angelo Salvi, psicologo del lavoro e dell’organizzazione.

I partecipanti hanno poi affrontato i temi specifici legati ai settori di interesse di ciascuna delle due Associazioni: Fonny Grootjans che ha spiegato ai ragazzi la bellezza di appartenere alla rete Don Bosco Youth-Net e Veronica d’Ortenzio (ArtOratorio) che ha proposto ai giovani del TGS una riflessione su “Dov’è Dio nell’arte? Perchè diffonderlo e come trasmetterlo” e un laboratorio di progettazione e conduzione di eventi; gli animatori del CGS hanno invece approfondito la tematica dell’uso responsabile dei social network, a cura di don Renato Butera (Università Pontificia Salesiana), e si sono cimentati nella critica cinematografica con l’intervento del regista Andrea Gatopoulos e della produttrice Nicoletta Cataldo. Le serate, vissute insieme in allegria salesiana, sono state occasione di condivisione e di divertimento, tra giochi organizzati e una caccia al tesoro alla scoperta di Roma.

Un’esperienza molto positiva, al termine della quale i partecipanti hanno sottolineato la validità delle proposte formative e dei contenuti, da sviluppare personalmente e riportare nelle proprie realtà locali per far crescere la dimensione associativa a servizio dei giovani, secondo lo stile di Don Bosco e la proposta culturale specifica delle due Associazioni. Prossimo appuntamento, anche questo in comune, sarà quello delle Assemblee nazionali, che si terranno a Mogliano Veneto dal 29 al 30 marzo 2020.

CGS-TGS, weekend di formazione per giovani animatori e dirigenti: FormarsiXFormare

Si terrà a Roma dall’1 al 3 novembre 2019, la nuova edizione del Week-end di formazione per giovani animatori e dirigenti organizzato dalle Associazioni CGS – Cinecircoli Giovanili Socioculturali e TGS – Turismo Giovanile e Sociale.

Vista la positiva esperienza vissuta lo scorso anno, viene riproposta la formula di collaborazione tra le nostre due Associazioni, che mettono in pratica il carisma salesiano e offrono orizzonti di impegno ai giovani attraverso le proprie proposte culturali e i propri settori di attività.

Il week-end, rivolto a giovani animatori e dirigenti locali dai 18 anni in su, prevede una parte dedicata ai temi comuni tra le due Associazioni (proposta educativa – pastorale e progettazione) e una parte specifica nei settori di attività di ciascuna, attraverso lezioni teoriche e laboratori pratici tenuti da formatori esperti. È un’occasione unica di confronto e di conoscenza con altri giovani che desiderano dedicare del tempo alla propria crescita personale e culturale, per mettersi a servizio della propria realtà associativa locale, con l’obiettivo di FormarsiXFormare #lìdovesei, in sintonia con la proposta pastorale salesiana per l’anno 2019/20.

Il week-end si svolgerà presso la Casa per ferie “Madre Nazarena”, Circonvallazione Appia n. 160, 00179 Roma (metro A, fermata Ponte Lungo).

Roma: XXXIV Assemblea Nazionale TGS – Turismo Giovanile e Sociale

Nel weekend appena passato, presso l’Istituto Salesiano del Sacro Cuore di Roma, si è svolta la XXXIV Assemblea Nazionale della Associazione TGS – Turismo Giovanile e Sociale – l’associazione di promozione sociale che si occupa del turismo dei giovani e più in generale delle varie forme del turismo sociale, privilegiando la dimensione culturale e formativa dell’esperienza turistica ispirandosi ai principi educativi di San Giovanni Bosco e di Santa Maria Domenica Mazzarello.

Si riporta il Comunicato Stampa della XXXIV Assemblea Nazionale del Turismo Giovanile e Sociale gentilmente fornito alla nostra redazione da parte del Consiglio Direttivo TGS.

XXXIV Assemblea Nazionale TGS – Turismo Giovanile e Sociale
Roma, 28.04.2019

Sabato 27 e Domenica 28 Aprile 2019 si è svolta a Roma la XXXIV Assemblea Nazionale della Associazione TGS – Turismo Giovanile e Sociale, presso la sede dell’associazione presso l’Istituto Salesiano Sacro Cuore. Erano presenti le rappresentanze di gruppi locali TGS provenienti da Piemonte, Veneto, Marche, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. L’occasione dell’Assemblea Nazionale quest’anno è stata particolarmente importante, dal momento che è stato presentato e proposto per l’approvazione il nuovo Statuto Nazionale, in adeguamento alla recente Riforma del Terzo Settore.

Nella mattinata di sabato, dopo il momento di preghiera iniziale e il saluto di Suor Anna Razionale a nome degli enti promotori CNOS e CIOFS, l’assemblea è entrata subito nel vivo con l’illustrazione delle modifiche statutarie proposte dal Consiglio Direttivo dell’associazione, come richiesto dal Decreto Legislativo 117/2017. Gli emendamenti allo Statuto di una associazione non sono però mai un atto puramente burocratico; al contrario, sono occasione per riflettere sulla propria mission e sul futuro associativo, e il dibattito che ne è seguito in assemblea è stato al riguardo ricco e costruttivo. Le variazioni statutarie sono state approvate dall’Assemblea dei Soci all’unanimità.

Nel pomeriggio di sabato il presidente Lorenzo Napoli ha illustrato la Relazione sullo Stato dell’Associazione 2018, nel corso della quale sono stati evidenziati i più significativi momenti di vita associativa dell’anno scorso: i festeggiamenti per il 50° anniversario della fondazione dell’associazione, l’organizzazione del Weekend Formativo TGS-CGS “Chiamati ad animare per trasformare il tuo futuro associativo”, la partecipazione di TGS Nazionale e TGS Eurogroup in qualità di soci fondatori alla costituzione dell’Associazione Europea Romea Strata, oltre alla partecipazione a progetti ministeriali in Italia e alle attività della rete giovanile Don Bosco Youth Net in tutta Europa.

Dopo l’approvazione del bilancio consuntivo 2018 e del bilancio preventivo 2019, sono stati presentati i vincitori del bando di concorso “Idee in Cammino”: premiati i gruppi TGS Don Bosco di Macerata, TGS Valponasca di Mornese (Alessandria) e il gruppo TGS di Spezzano Albanese (Cosenza). Domenica mattina ultima sessione di lavoro, guidata dalla prof.ssa Francesca Busnelli: sullo sfondo la programmazione triennale TGS, in primo piano vision, mission, programmi, progetti e sogni della nostra associazione.

A conclusione la Santa Messa di ringraziamento, presieduta da don Carmine Ciavarella in rappresentanza del CNOS.

Consiglio Direttivo TGS Nazionale

 

Su e Zo per i Ponti, oltre 10mila partecipanti per la missione salesiana in Amazzonia

Domenica 7 aprile 2019, oltre 10.000 partecipanti si è svolta la tradizionale Passeggiata di Solidarietà per le calli e i campi veneziani con un pensiero verso la missione salesiana di Iauaretê in Amazzonia (Brasile), al centro del progetto solidale 2019 della Su e Zo per i Ponti.

La Su e Zo rappresenta una grande giornata di festa e di solidarietà che continua di anno in anno. Il gruppo organizzatore della manifestazione, guidato dal coordinatore Mauro Forner, di anno in anno sta apportando piccole ma significative novità all’evento, nel rispetto della sua storia e della sua tradizione così come costruita negli anni dal fondatore, il sacerdote salesiano don Dino Berti.

Dopo l’introduzione di “Su e Zo social”, il social wall del sito web www.suezo.it che anche quest’anno si è rapidamente popolato dei contributi fotografici degli stessi partecipanti, raccolti da Instagram, Twitter e Facebook con un unico hashtag #suezo2019, grande interesse ha suscitato la Su e Zo App, l’applicazione per smartphone Android e iOs, grazie alla quale i partecipanti hanno potuto usufruire di una mappa interattiva ricca di contenuti aggiuntivi realizzati appositamente per l’Itinerario Culturale abbinato alla manifestazione redatto dal Settore Turismo del Comune di Venezia e dedicato quest’anno all’artista veneziano Jacopo Tintoretto nel cinquecentenario della sua nascita.

Grande novità del 2019 il progetto Su e Zo per i Musei che riunisce numerosi musei e altri luoghi di interesse che hanno offerto ingresso a tariffa ridotto ai partecipanti alla manifestazione per l’intero fine settimana.

Molto apprezzata la presenza di un “ecocompattatore” al punto di ristoro allestito presso il Porto di Venezia, grazie al quale ogni 3 bottiglie di plastica compattate è stata consegnata una borraccia in omaggio a ciascun partecipante, per un totale di oltre 1000 borracce firmate Su e Zo / #EnjoyRespectVenezia.

E già si guarda avanti alla prossima edizione, la 42°, già lanciata da TGS Eurogroup assieme al Comune di Venezia per domenica 19 aprile 2020.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web dell’evento all’indirizzo www.suezo.it, scrivere una mail a info@suezoperiponti.it o visitare i canali social Facebook, Twitter, Instagram e YouTube.

La manifestazione è promossa dalle associazioni: TGS Eurogroup – A.Ge.S.C. (Associazione Genitori Scuole Cattoliche) – C.T.G. (Centro Turistico Giovanile) – Ex Allievi Don Bosco – F.I.S.M. (Federazione Italiana Scuole Materne) – NOI Associazione – Associazione Salesiani Cooperatori – Associazione San Francesco della Vigna – Associazione Dodicesima Contrada – con il Patrocinio di Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Comune di Venezia, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Ufficio Nazionale CEI per la Pastorale del Tempo Libero Turismo e Sport – con la collaborazione del Settore Programmazione e Gestione degli Eventi e Tutela delle Tradizioni e del Settore Turismo del Comune di Venezia.

 

TGS, il 27 e 28 aprile l’assemblea nazionale a Roma

Si terrà il 27 e 28 aprile all’istituto Sacro Cuore di Roma l’assemblea nazionale dell’associazione TGS.
Questo il programma:

TGS18+, i ragazzi del progetto di educazione alla cittadinanza europea in visita all’Europarlamento

“Progetto TGS18+” è il percorso di educazione alla Cittadinanza Europea proposto per il quinto anno consecutivo da TGS Eurogroup. Il viaggio studio a Bruxelles, nell’edizione 2019, si è da poco concluso con il rientro in Italia dei 24 partecipanti (15 del Triveneto, 9 dal Piemonte). La giornata di mercoledì 30 gennaio, con il sostegno e il coordinamento di Don Bosco International, ha visto i partecipanti a colloquio con l’on. Luigi Morgano, in visita al Parlamento Europeo, in occasione della sessione plenaria.

Ed è proprio dall’on. Luigi Morgano che è giunto il riconoscimento ufficiale del “Progetto TGS 18+” quale proposta educativa di qualità progettata e realizzata da TGS Eurogroup. Questo il commento pubblicato dal deputato sul suo profilo Facebook istituzionale:

L’incontro con il gruppo di ragazze e ragazzi dell’associazione di promozione sociale “Turismo Giovanile e Sociale” (TGS) al Parlamento Europeo – posso dirlo con piacere – è diventato un appuntamento annuale. Anche quest’anno un bel gruppo di giovani del TGS Eurogroup, insieme al loro Direttore generale Igino Zanandrea, che da anni guida questo progetto promosso dall’Ispettoria Salesiana “San Marco” Italia Nord Est e che si allarga all’Ispettoria Salesiana Italia Circoscrizione Piemonte/Val d’Aosta, sono arrivati a Bruxelles per il loro viaggio di formazione.
Obiettivo del Progetto TGS18+, giunto alla sua quinta edizione, è coinvolgere una specifica fascia di studenti, animatori e volontari TGS, che hanno compiuto 18 anni e che si apprestano ad esercitare il diritto di voto. Un diritto che, per loro, coinciderà proprio con le elezioni del Parlamento Europeo nel maggio di quest’anno. Quale occasione migliore di un viaggio per conoscere da vicino le istituzioni europee e suscitare una maggiore sensibilizzazione alla cittadinanza europea? Il tutto nello spirito che da sempre anima del gruppo TGS, ovvero, sostenere un’idea di turismo differente, un turismo attivo, per acquisire e ampliare le proprie conoscenze e i propri orizzonti, attraverso l’esperienza di gruppo che porta alla crescita personale, nell’interazione con abitudini e tradizioni diverse e nel superamento delle barriere e dei pregiudizi.
Nei cinque giorni in cui i ragazzi sono a Bruxelles, come ho avuto il piacere di leggere sul loro diario di bordo giornaliero, in cui – come ogni anno – viene documentato il loro viaggio (http://www.tgseurogroup.it/), sono tantissime le attività in cui vengono coinvolti. Dalla visita al Foyer Catholique Européen all’incontro con giovani italiani che vivono a Bruxelles (un grazie anche personale a Sara e Mattia), dalla visita della città all’incontro con la COMECE (la Commissione delle Conferenze Episcopali della Unione Europea), dall’incontro con Don Bosco International alla visita alla Commissione Europea e infine al Parlamento.
Nel leggere il diario di bordo, sono rimasto positivamente colpito dalle reazioni dei ragazzi, dai loro “commenti a caldo”. In particolare, mi ha colpito il loro sincero entusiasmo per l’Europa.
Oggi, infatti, l’Unione Europea sta vivendo un momento delicato. Non sono pochi coloro che non si riconoscono nel progetto europeo e lo ritengono responsabile del peggioramento della propria condizione economica e occupazionale, nonostante i numeri reali registrino una crescita occupazionale rilevante e una ripresa dell’economia.
L’esperienza che i ragazzi del gruppo TGS hanno vissuto a Bruxelles è la testimonianza che il rilancio del progetto di integrazione europea si costruisce attraverso una migliore e più approfondita conoscenza di “cosa l’Europa fa per noi” e riportando il vento dei valori di solidarietà e condivisione nelle vele della nostra Unione.
La scelta di “turismo giovanile e sociale”, che favorisce tutto questo e una più profonda consapevolezza delle comuni radici culturali e spirituali europee e del suo straordinario patrimonio, è la conferma che l’Europa che vogliamo è possibile.
Ancora a tutti i ragazzi e ai loro responsabili un grazie di cuore per la loro testimonianza e la loro visita!
A presto!

Con questo messaggio l’on. Luigi Morgano dimostra di aver colto in pieno il significato del nostro progetto di viaggio studio a Bruxelles e della nostra idea di turismo sociale. È raro ricevere il giusto riconoscimento per un’attività educativa che svolgiamo con passione e dedizione da anni senza pubblicità o clamore: quando questo riconoscimento arriva dalle più alte istituzioni di sicuro fa piacere e ci incoraggia a dare sempre di più per i giovani che ci sono affidati.

Tutti i ragazzi che hanno partecipato al Progetto TGS 18+ edizione 2019 sono tornati a casa entusiasti dell’esperienza, arricchiti e ispirati per ciò che anno vissuto e toccato con mano a Bruxelles. Esperienze come questa possono aiutare i nostri ragazzi a mettere in luce le proprie potenzialità e a crescere come giovani adulti, “buoni cristiani e onesti cittadini”, nel segno di don Bosco.

 

Weekend formativo CGS-TGS: trasformare il futuro associativo

Si è svolto a Roma dal 2 al 4 novembre 2018 il week-end di formazione per animatori e dirigenti realizzato in collaborazione tra le associazioni CGS (Cinecircoli Giovanili Socioculturali) e TGS – Turismo Giovanile e Sociale, dal titolo “Chiamati ad animare per trasFORMARE – #iltuofuturoassociativo”.

Circa cinquanta i partecipanti provenienti da tutta Italia, dei quali oltre la metà under 30, che hanno riflettuto insieme sull’identità associativa, e sulle tematiche culturali legate alla proposta specifica delle due Associazioni, con momenti in comune e laboratori tematici per aree di interesse.

Dopo i saluti dei presidenti degli Enti promotori CNOS (don Roberto dal Molin) e CIOFS (suor Anna Razionale) e un video messaggio di suor Runita Borja, consigliera generale per la Pastorale Giovanile delle Figlie di Maria Ausiliatrice, i lavori si sono aperti con l’intervento di don Fabio Attard, consigliere generale per la Pastorale Giovanile dei Salesiani di Don Bosco, che ha approfondito il tema “Io sono Missione: il servizio responsabile in ottica associativa nell’ambito del Movimento Giovanile Salesiano”, alla luce del recente Sinodo dei Giovani. In particolare don Fabio ha ribadito che l’orizzonte del Movimento Giovanile Salesiano è rappresentato da tutti i giovani che si muovono o vivono nei differenti ambienti e settori d’animazione pastorale delle opere salesiane, con diversi livelli e ritmi di coinvolgimento e di impegno, nel quale anche le Associazioni si riconoscono a pieno titolo. Esse, in particolare, sono luoghi privilegiati del protagonismo giovanile, in quanto, attraverso l’esperienza associativa, i giovani passano da essere semplici destinatari delle attività ad assumersi responsabilità crescenti, diventando sempre più punti di riferimento per i più giovani che cominciano il loro cammino.

Durante la serata, organizzata dall’Associazione TGS, i partecipanti sono stati condotti alla scoperta di alcuni luoghi della città di Roma significativi per la vita di Don Bosco: la Stazione Termini, Santa Maria Maggiore e San Pietro in Vincoli.

Nelle sessioni distinte, l’Associazione TGS ha incontrato Don Gionatan De Marco (Direttore dell’Ufficio Nazionale per la Pastorale del Tempo Libero, Turismo e Sport della CEI), che ha presentato un nuovo concetto di Turismo Religioso che punta a far vivere al pellegrino un’esperienza di vita, di bellezza, di accoglienza e di ospitalità, e Veronica D’Ortenzio (ideatrice di ArtOratorio), che ha mostrato e fatto vivere le modalità con cui si può fare animazione attraverso l’arte.

L’Associazione CGS invece è stata impegnata con una tavola rotonda dal titolo “Formarsi alla critica dei messaggi della comunicazione e del cinema”, con l’intervento del prof. Fabio Pasqualetti (Decano della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Pontificia Salesiana) e Giovanni Ottone (scrittore e critico cinematografico), mentre il presidente nazionale Cristiano Tanas ha presentato “Il teatro educativo in stile salesiano”, a partire dalle origini e fino alla realtà quotidiana delle compagnie e dei gruppi che operano in ambito CGS, offrendo un servizio educativo fondamentale.

Sul lato pratico, è stato proposto un laboratorio teatrale, coordinato dalla Compagnia Teatrale “Volti dal Kaos” del CGS Don Bosco Ranchibile di Palermo, nel quale i partecipanti hanno potuto cimentarsi con la figura dell’attore, imparando a mettere in scena un brevissimo spettacolo, mettendosi personalmente in gioco. Le performance sono state oggetto di critica e valutazione da parte del “pubblico” presente, durante la serata condivisa con l’Associazione TGS, che ha poi “ricambiato” il regalo, offrendo ai giovani del CGS una interessante visita guidata alla Basilica del Sacro Cuore di Gesù, costruita da Don Bosco a Roma.

Infine, le due Associazioni si sono ritrovate insieme con la prof.ssa Francesca Busnelli, docente presso l’Università Pontificia Salesiana, sul tema “Dinamiche nella vita associativa e indicazioni per il buon coordinamento”, che ha proposto ai partecipanti alcuni suggerimenti per affrontare consapevolmente ed efficacemente la gestione delle proprie associazioni locali: definizione degli obiettivi, dei ruoli e delle responsabilità, cultura organizzativa e spazio alle giovani generazioni.

La domenica, dopo la Santa Messa celebrata proprio nella Basilica del Sacro Cuore, l’esperienza si è conclusa con un momento di verifica, nel quale i partecipanti hanno promosso a pieni voti il week-end di formazione, sottolineando la competenza dei relatori, la validità degli argomenti proposti e soprattutto il clima di amicizia che si è creato grazie alla collaborazione di tutti, giovani animatori e dirigenti più anziani, oltre che alla positiva sinergia tra le due Associazioni salesiane.