IME, festa ispettoriale a Bari: la vita è piena se è al servizio degli altri

Giovedì 25 aprile, nella città di Bari, tutta l’Ispettoria dell’Italia Meridionale (IME) si è radunata attorno al suo Ispettore, don Angelo Santorsola. Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e una piccola rappresentanza dell’Albania e di Zurigo si sono radunate nel cortine dell’oratorio salesiano dell’opera “Redentore”, per condividere un momento di festa, di confronto e di salesiana allegria.

Durante la festa tanti sono stati i momenti significativi, a partire dall’accoglienza calorosa dei giovani di Bari, al benvenuto commosso dell’Ispettore, ai momenti di condivisione delle “Bellezze dell’Ime”. Tanti i protagonisti che sono saliti sul palco per testimoniare come oggi l’opera dei salesiani sia più che mai necessaria per offrire ai tanti giovani opportunità di riscatto a 360°.

Un momento centrale è stato quello in cui ben 19 religiosi giubilari hanno festeggiato i loro anniversari di professione religiosa e ricevuto da parte dell’Ispettore il giusto riconoscimento per una vita dedicata al Signore e al servizio dei giovani in Don Bosco.

Anche i Direttori sono stati insigniti di un piccolo dono da portare nelle loro comunità, perché la bellezza dello stare insieme, del camminare accanto ai giovani sia una #missione che continui e perduri nel tempo e nell’eternità.

La celebrazione eucaristica è stata senza dubbio il momento centrale di tutta la giornata. Un’Ispettoria che si raccoglie, un’Ispettoria che prega, un’Ispettoria che crede. Le parole di don Santorsola, nell’omelia, hanno ricordato quanto faccia bene al cuore e all’anima vivere la propria vita pienamente e come missione #perlavitadeglialtri, in particolare dei tanti giovani che incontrati sul proprio cammino.

È seguito poi un momento conviviale, rallegrato dalla presenza di un gruppo musicale popolare, fino a quando, nel primo pomeriggio, è arrivata una buona notte tutta speciale da parte del Vicario del Rettor Maggiore, don Francesco Cereda. La sua presenza alla festa Ispettoriale IME è stata un dono prezioso, gradito da tutti.

(Fonte: ANS)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *