ICC, inaugurata la parrocchia San Ponziano a Olbia: “Questa opera può essere un ponte per chi cerca risposte”

Domenica 31 marzo ad Olbia è avvenuta l’inaugurazione della  Chiesa di San Ponziano Papa, e dei relativi locali parrocchiali affidata dal vescovo Monsignor Sebastiano Sanguinetti ai Salesiani della Circoscrizione Italia Centrale.

In questa occasione erano presenti oltre al Vescovo, il Superiore della Circoscrizione, don Stefano Aspettati, l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Olbia la signora Simonetta Raimonda Lai, l’architetto Antonello Spano e le maestranze delle ditte Campesi e Zicchittu che hanno curato l’aspetto edile e impiantistico dei lavori.

Il progetto è stato finanziato con i fondi dell’8 per mille destinati alla Chiesa Cattolica. Questa inaugurazione è il coronamento di un processo durato circa 3 anni, periodo durante il quale i Salesiani si sono lentamente inseriti nel territorio sia a livello ecclesiale che a livello sociale.

La missione affidata alla comunità è quella di vivere e comunicare il carisma salesiano attraverso la Parrocchia e l’Oratorio ma anche mediante iniziative offerte principalmente agli adolescenti e ai giovani che spesso non frequentano gli spazi parrocchiali. Proprio per loro sono state ristrutturate alcune porzioni dell’edificio dedicate all’ospitalità, per vivere significative esperienze di riflessione, confronto e fraternità.

La sfida è impegnativa ma va lentamente prendendo consistenza anche attraverso una rete educativa che si sta tessendo tra le realtà ecclesiali, scolastiche e sociali che condividono tempi ed energie in un processo educativo rivolto alla realtà giovanile della città di Olbia. I Salesiani della Circoscrizione credono che quest’opera possa contribuire a costruire uno di quei “ponti” capaci di unire adulti e giovani nel comune e splendido percorso di ricerca del senso profondo della vita, aprendosi anche al servizio dei più deboli.

Don Valerio Baresi e la comunità salesiana di Olbia.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *